La sicurezza, una questione chiave per gli operatori di data center

I dati sono diventati uno dei principali asset degli enti istituzionali e più in generale delle aziende. Per una maggiore efficienza, è necessario concentrarsi sulla gestione dei dati garantendo nel contempo la massima protezione. Nei prossimi tre anni, infatti, la metà delle aziende europee passerà all’outsourcing dei dati servendosi di un hosting provider o di un cloud pubblico, senza la necessità di gestire un data center internamente. I data center svolgono quindi un ruolo importante nella trasformazione digitale di grandi leader economici, soprattutto perché il loro ruolo è in continua evoluzione.

Dati, una nuova fonte di capitale

Le aziende ora impegnate nella trasformazione digitale hanno reso i dati un bene prezioso e vulnerabile. Infatti, lo sviluppo di un’azienda non dipende più solo dalla vendita di prodotti, ma anche dalla raccolta e dall’utilizzo dei dati. Per concorrere alla crescita dell’azienda, questi dati dovranno essere raccolti, conservati e scambiati in modo sicuro e dovranno, inoltre, essere sempre disponibili.

Tuttavia, è sempre più difficile garantire la protezione dei dati quando questi sono custoditi in semplici strutture informatiche interne alle aziende le quali non hanno competenze specifiche riguardo la gestione dei dati. Inoltre, i regolamenti di conformità come GDPR e ISO 27001 sono sempre più rigidi e richiedono l’implementazione di programmi di controllo, ridondanza IT e rigorosi programmi di sicurezza.

Cloud ibrido: una soluzione in rapida diffusione

Secondo le stime, più della metà dei leader digitali utilizzerà il cloud ibrido, per cui i principali cloud provider si sono già attivati per soddisfare i nuovi standard di protezione dei dati, in conformità con le norme europee sulla sicurezza e la garanzia della sovranità dei dati. Essi hanno quindi gradualmente creato piattaforme informatiche in molti paesi europei in cui operano.

La determinazione degli attori privati di offrire una protezione dei dati ottimale ha portato i professionisti del settore di hosting ad adottare misure di sicurezza sempre più severe. Oltre alla sicurezza dei dati informatici, gli operatori di data center offrono protezione fisica degli edifici attraverso la videosorveglianza, la verifica dell’identità, il riconoscimento biometrico prima dell’accesso alle sale computer ed altri sistemi di sicurezza essenziali. Inoltre, si adattano alle normative specifiche di alcuni settori come gli standard ISO e le certificazioni PCI-DSS e supportano i clienti durante le sessioni di audit.

Ridondanza informatica allo stato dell’arte

I service provider stanno lavorando in collaborazione con gli operatori di data center per fornire ai clienti un servizio con un miglior rapporto qualità-prezzo. Per fare questo, hanno implementato nuovi programmi che permettono la ridondanza informatica. Una volta raggiunta la protezione dei dati, l’uso ottimale di questi ultimi da parte delle imprese dipende in larga misura dalla disponibilità dei sistemi informatici.

Due sono le opzioni per gli enti istituzionali e le imprese: prendere in carico il controllo della gestione dei dati rispettando le regole, oppure affidarlo ad un fornitore esterno. Quest’ultima opzione consentirà loro di concentrarsi sullo sfruttamento dei loro dati. Gli operatori di data center, dal canto loro, migliorando costantemente i loro servizi, sono in grado di offrire infrastrutture di alta qualità e più sicure.

DATA4, operatore europeo di data center, dispone di riserve di terra e di energia uniche nel continente, che coprono 121 ettari di terreno e 146 MW di risorse energetiche. DATA4 progetta e costruisce i propri data center per supportare al meglio i propri clienti e offrire loro soluzioni di hosting efficienti e sicure.

Il suo primo data center è stato inaugurato nel 2007 a Essonne. Nel 2013, DATA4 esporta il suo modello in Italia acquisendo terreni capaci di ospitare fino a dieci data center. Ad oggi ne sono stati costruiti tre in Italia e altri tre in Lussemburgo. Investendo in infrastrutture di telecomunicazione, la piattaforma DATA4 è diventata iperconnessa nel 2016. Nel 2017 è stato creato il D4 Digital Hub, un data center che fornisce un accesso sicuro a più di 200 destinazioni cloud e operatori di telecomunicazioni.

DATA4 gestisce quindici data center in Europa e ne prevede la costruzione di ulteriori al ritmo di uno ogni 9 mesi. Le infrastrutture di DATA4 si distinguono per le loro dimensioni impressionanti e per il loro design unico e per l’alta qualità. In questo modo, DATA4 sarà in grado di offrire servizi diversificati e scalabili, adattati alle esigenze dei propri clienti.